Published 12:09 by with 0 comment

Come decorare la porta di casa per Halloween?

Come decorare la porta di casa per Halloween rapidamente e home made? 

I volantini con le immagini di Halloween possono aiutarci a decorare velocemente la porta di casa.

Noi abbiamo scelto di ritagliare un volantino della Lidl che avevamo in casa dove abbiamo trovato zucche mostruose, pipistrelli e la scritta DOLCETTO O SCHERZETTO?

Tutto è stato diligentemente tagliato e incollato alla porta di ingresso per renderla mostruosa.

Non potevano mancare i disegni del fantasma e della zucca che hanno completato l'opera.

Il ragno invece lo avevamo fatto riciclando una bottiglia di plastica e ha sempre il suo fascino soprattutto perchè salta :)

Legato a una corda e fatto scendere dall'alto è diventato l'elemento essenziale per la nostra porta di Halloween.

Il decoro continua perchè ogni giorno aggiungiamo particolari.

Oggi in programma c'è quello di realizzare qualche altro pipistrello o qualche scheletro volante magari in 3D come il ragno.
Ci hanno ispirato i simpatici mostri gonfiabili della Lidl in vendita a pochi euro.
Mi piacciono molto perchè sono tutti sorridenti.

ArticoloArticoloArticolo



Le altre 1000 idee creative di Halloween le trovi qui

Ricette di Halloween
Costume fai da te Zucca con Ragno
Il buffet di Halloween
Lavoretti per bambini di Halloween
La bat box porta dolcetti di Halloween




Read More
Published 10:09 by with 0 comment

Il costume di Halloween fai da te: il gatto nero e il fantasma

Il costume di Halloween fai da te si realizza in un lampo ed è praticamente interamente riciclato.
Vediamo insieme come si realizzano  il Fantasma e il gatto nero di Halloween
Miaooooooooooo:
I costumi di Halloween fai da te

Ti serviranno: una maglietta nera, un paio di pantaloni neri, qualche scarto di pelliccia nera e un cerchietto per capelli.

Per aggiungere mostruosità al costume saranno perfetti occhi mobili che puoi acquistare o realizzare con del pannolenci bianco e nero.

Per realizzare la coda sarà sufficiente tagliare una striscia di pelliccia o simil arrotolarla cucirla e imbottirla  con un po' di ovatta.

La coda andrà appesa ai pantaloni nel punto giusto e dovrà essere morbida quanto basta a farla ciondolare.

Le orecchie invece saranno due triangoli che cucirai sul cerchietto.
costume di Halloween fai da te praticamente perfetto.

Altrettanto veloce è il costume di Halloween fai da te Fantasma.

Ti basterà utilizzare una camicia e un cappello bianchi.
Il tocco finale lo darà un po' di trucco mostruoso: due occhi pesti e labbra rosso sangue saranno perfetti.
Il porta dolcetti sarà un secchiello dello yogurt decorato con carta verde e faccia mostruosa





Se sei alla ricerca di qualche altra idea per Halloween puoi dare uno sguardo qui:
Ricette di Halloween
Costume fai da te Zucca con Ragno
Il buffet di Halloween
Lavoretti per bambini di Halloween
La bat box porta dolcetti di Halloween







Read More
Published 20:35 by with 0 comment

Riciclo creativo magliette: la Zucca di Halloween con ragno

Riciclo delle magliette: zucca di Halloween con ragno:
Riciclo creativo: la zucca di Halloween
Visto l'imminente avvicinarsi di Halloween non potevo certo dimenticare il riciclo creativo delle magliette. che già ti ho proposto con la maglietta semaforo e con la maglietta stampata con le manine e i piedini 

Quella che vedi in foto è una comunissima maglietta arancione acquistata alla Decathlon, che i segni dell'usura hanno seriamente compromesso (fili tirati e dintorni), perfetta per un attacco di riciclo creativo di Halloween.
Pochi  gesti trasformeranno la maglietta in Zucca di Halloween con ragno e pipistrelli.
Per la zucca scegli un disegno che ti piace stampalo e ritaglialo.
Noi abbiamo scelto la zucca sorridente, ma ti assicuro che in rete puoi facilmente trovare illustrazioni   mostruose.
Read More
Published 05:51 by with 0 comment

Creare con foglie secche: la rosa

Creazioni con foglie secche: la rosa
Creare con foglie secche: la rosa 
Le foglie ingialliscono, arrossiscono, si accartocciano, cadono a terra e ci segnalano che l'autunno è arrivato.
Non so tu ma io penso che le foglie abbiano un fascino molto particolare e che la loro bellezza possa suggerirci, in qualsiasi stagione dell'anno, dei ricicli meravigliosi, complici a volte la forma a volte i colori.
Nella mia quotidiana passeggiata non ho potuto fare a meno di raccogliere le foglie del Ginko Biloba, hanno la forma delle ali di farfalla e davvero non ho saputo resistergli.
In autunno poi assumono un bel colore giallo intenso e le ho trovate davvero perfette per il mio quotidiano attacco di ars reciclandi.
Creare con le foglie secche di Ginko Biloba una rosa gialla è davvero facile facile
Foglie gialle di Ginko Biloba


Scegliete una decina di foglie ingiallite di Ginko Biloba e disponetele a mo' di mazzolino aiutandovi con i gambi che sono sufficientemente robusti da consentirvi di lavorare agevolmente e fare prove per sciegliere la disposizione armoniosa delle foglie.
Quando sarai riuscita a creare una forma soddisfacente alla tua rosa blocca i gambi con del nastro carta o con del nastro scotch. La Rosa così ottenuta puo' avere mille impieghi, puo' essere un elegante chiudi pacco, accostata a qualche foglia di ciclamino e a qualche altro fiore oppure puo' diventare un romantico bouquet da regalare a un'amica speciale.
Divertiti a confezionare magari alternandole ad altri fiori secchi o a bacche colorate, puoi farne anche decori per ghirlande insomma lasciati trasportare dalla creatività e se vuoi mandami le foto della tua interpretazioni

Puoi anche utilizzarle per guarrnire immagini dipinte come ha fatto Laura in questo delizioso quadretto  che potete trovare insieme ad altre idee tutte dedicate al creare con foglie secche sul suo blog 

Credit Foto I colori di Laura

Read More
Published 14:52 by with 0 comment

Casette e mangiatoie per gli uccellini fai da te


Quando le temperature scendono sotto lo zero e la brina o la neve coprono i prati i passerotti e altri uccellini trovano a fatica il cibo con cui sfamarsi.

Un'attività divertente e educativa è quella di creare una mangiatoia per gli uccellini da appendere ad un ramo in giardino o ad un albero di un parco vicino a casa oppure da posizionare direttamente sul nostro davanzale.

I bambini saranno curiosi di sapere quali cibi piacciono agli uccellini e per loro sarà bellissimo prima creare con le proprie mani la mangiatoia e poi vedere gli uccellini avvicinarsi e mangiare.

Fra le tante idee che ho visto on line quella che mi è piaciuta di più è la mezza arancia svuotata della polpa ma riempita di becchime e appesa agli alberi con semplici corde.
Trovate il tutorial qui: Viherpiha

Read More
Published 05:45 by with 0 comment

La zuppa cremosa di finocchio riciclato

Zuppa cremosa di finocchio
E' stagione di finocchi. A noi piace mangiarli in pinzimonio o affettati,  fini fini, in insalata.
Ogni volta che li pulisco, mi piange il cuore per il tanto scarto che rimane.

Ispirata dalla crema di finocchio vista al supermercato fra i piatti pronti, ho deciso di cimentarmi nel riciclo e riuso creativo delle foglie esterne e del ciuffo verde dei finocchi.
E così ho preparato senza rammarico il nostro solito pinzimonio di finocchi, ben sapendo che lo scarto sarebbe diventato una zuppa deliziosa.
Il finocchio ha un sapore dolce che ben si sposa con patate e/o carote.
Ecco che allora ho soffritto in un po' di olio, uno spicchio di aglio e una carota tagliata a dadini, poi ho aggiunto acqua e gli scarti di finocchio tagliati a pezzettoni.
Ho tenuto da parte il ciuffo verde per la guarnizione finale.
Ho fatto bollire la zuppa e una volta pronta l'ho frullata con il frullatore ad immersione.
Servita ben calda con crostini di pane di segale raffermo, un giro d'olio extravergine di oliva e una macinata di pepe è stata apprezzata da tutti.

Il finocchio è molto apprezzato in cucina per il suo baso apporto calorico. Dal punto di vita salutistico è un'ottima fonte di minerali preziosi e di vitamine compresa la A e la C.
Ricco di potassio il finocchio abbassa la pressione e preciene ictus e infarto.
Altre ricette di riciclo in cucina

Read More
Published 12:20 by with 0 comment

Lavoretti per bambini: la coccinella di carta diventa ciondolo

Fra i lavoretti di riciclo per i bambini non puo' certo mancare la realizzazione di una coccinella con semplice carta.
Coccinella di carta 

I colori accesi di questo insetto, i puntini del manto rendono simpatica la coccinella che si dice porti fortuna a chi la vede.

Questo lavoretto riesce a stupire e coinvolgere il bambino che riuscirà a realizzare in poco tempo, con una tecnica molto semplice  un bellissimo ciondolo coccinella che potrà tenere per se o regalare.

La tecnica usata è quella del quilling che consiste nell'arrotolare la carta.

E' possibile trovare la carta da quilling nelle cartolerie specializzate o nei negozi di hobbistica, io che amo il fai da te me la faccio da sola tagliando le strisce a mano.
Read More
Published 18:16 by with 0 comment

Giochi per bambini: la trottola fai da te

Fare girare una trottola è un gioco per bambini divertente, soprattutto se la trottola rimane a lungo in equilibrio girando su se stessa.

Ci sono tantissimi modi di costruire una trottola quello che ti presento oggi è forse quello più semplice e alla portata di tutti.

Per realizzare la trottola ti serviranno un vecchio CD, una biglia di vetro, un tappo di plastica e del Patafix oppure colla a caldo.

Se il lavoretto è realizzato da bimbi piccoli io propendo sempre per il Patafix che possono maneggiare anche da soli senza il rischio di farsi male scottandosi.

Prima di montare la trottola devi farla decorare ai tuoi bimbi con colori o con adesivi o con quello che la fantasia ti suggerisce. 

A lavoretto ultimato i bambini saranno piacevolmente sorpresi vedendo quanto a lungo girerà la loro trottola. e potranno fare la gara di equilibrio, vince la trottola che rimane in piedi più a lungo.

Read More
Published 11:32 by with 0 comment

Come curare un giradito con rimedi naturali

Membri Hanno Proposto Anche Per Come Curare Il Giradito Clipart

Ma come si puo' curare in giradito con rimedi naturali?
Ci viene in soccorso una pianta comune che è bene che anche tu tenga a portata di mano.
Sto parlando dell'erba della Madonna o Borracina maggiore o Sedum Telephium se vogliamo usare il suo nome scientifico.

Read More
Published 17:33 by with 0 comment

Imparare a scrivere in corsivo

Imparare a scrivere in corsivo non è impresa facile, insegnarlo poi ... ancora peggio.
Imparare il corsivo con la
lavagna di farina
Se anche tu hai avuto come me in regalo dalla scuola il compito di finire il libro del corsivo durante le vacanze estive sai benissimo di cosa sto parlando.

Siccome maestra non sono, per me dire corsivo era sinonimo di:copia cio' che il libro propone e stop.

Invece grazie all'aiuto di una mia amica maestra elementare ho capito che banalizzare il corsivo a un semplice esercizio di ricopiatura puo' essere "pericoloso" e assai controproducente, soprattutto perchè la ricopiatura NON garantisce la correttezza del movimento che è invece importante per l'impostazione di una buona calligrafia.

Non so tuo figlio ma il mio alla sola parola corsivo si irrigidisce, cambia espressione, spalanca gli occhi e suppilca ..... no Mamma no ti prego il corsivo no! piuttosto faccio matematica!
Read More
Published 14:14 by with 0 comment

Etichette per libri e quaderni fai da te

Etichette per libri e quaderni fai da te 
E' cominciato il conto alla rovescia mancano solo 12 giorni all'inizio della scuola e fervono gli ultimi preparativi.
Se non hai ancora avuto un'idea originale per realizzare delle etichette per libri e quaderni fai da te divertenti e insolite in questo post la troverai-

Se l'alunno è un maschietto penso che sia irresistibile l'idea di avere una figurina di calcio personalizzata con la propria immagine da utilizzare come etichetta.

Se ti piace l'idea ecco la preziosa risorsa che ho trovato in rete per trasformare tuo figlio in un famoso giocatore degno di album.

Il sito è uclstarselfie.com e ti da la possibilità di scegliere la maglia delle tante squadre europee in elenco.
E' possibile ovviamente usare anche il cellulare per immortalare il campione, alla fine della semplice procedura guidata si puo' richiedere l'invio della figurina via mail e da lì poi stamparla agevolmente.

Le etichette per libri e quaderni così realizzate ti permetteranno di coinvolgere in maniera entusiasmante il bambino nell'attività di organizzazione del materiale scolastico che gli servirà per la scuola.

Per le bambine invece sarà semplice trovare in rete etichette per libri e quaderni adatte a loro.
Come sempre è più semplice accontentare i gusti delle Piccole Principesse più che quelli dei Piccoli Principi.





Read More
Published 16:55 by with 0 comment

The Spider-PET riciclo creativo di una bottiglia di plastica

Le bottiglie di plastica sono uno dei materiali maggiormente usati nel riciclo creativo, facili da trasformare, comuni da trovare e sempre disponibili.

Fra le cose più semplici da realizzare con le bottiglie di plastica  ci sono gli animaletti come meduse, maialini etc.

Oggi vi voglio presentare il nostro Spider Pet e spiegarvi passo passo come realizzarlo facilmente utilizzando una bottiglia di plastica in PET, pennarelli indelebili rosso e nero, cerotti rotondi, forbici e 15 minuti di tempo
Il procedimento è molto semplice il fondo della bottiglia sarà il corpo del nostro Spider Pet, le otto zampe saranno facilmente ottenibili tagliando otto listarelle . 
Le zampe dovranno essere attaccate al corpo.

Per colorare il corpo del nostro ragno ho usato un pennarello indelebile nero e per la bocca e la stella sulla schiena  l'indelebile rosso.
Gli occhi sono 2 cerotti rotondi colorati al centro di nero.
Il nostro Spider-PET si chiama Carletto (per la rima con ragnetto) ed è piaciuto così tanto che Rayan ha deciso di fargli provare la pista delle macchinine :)

Abbiamo anche cantato insieme la famosa canzone Whiskey Ragnetto prontamente ribattezzata Carletto ragnetto eccovi il testo che ho trovato qui
Whisky ragnetto che sale la montagna
la pioggia lo bagna
e Whisky cade giù, giù, giù!
Ma ecco esce il sole
e Whisky si è asciugato
risale la montagna e va sempre più sù, sù, sù!
Sulla montagna c'è una casetta
con una streghetta
che se lo vuol mangiar, gnam, gnam!
Ma Whisky è molto furbo
riscende la montagna
e va dalla sua mamma
e non la lascia più, più, più!
per la versione inglese formato karaoke ci viene in aiuto come sempre youtube con questo simpatico video

Read More
Published 11:31 by with 0 comment

Dolci veloci: il Montebianco

Uno dei dolci più facili e divertenti da fare è sicuramente il Dolce Montebianco.

Forse è un dolce di antica memoria, non molto comune ma che da davvero tanta soddisfazione:
veloce e facile da preparare pochi gli ingredienti che servono

500 gr di castagne secche 
3 cucchiai di cacao amaro in polvere
zucchero a velo q.b
panna montata
meringhe  per decorare o marron glace

Lasciate in ammollo le castagne per una notte, la mattina lessatele in una pentola coperte di acqua, un pizzico di sale e una foglia di alloro.

Quando saranno tenere scolatele e passatele nel mixer insieme al cacao.

Otterrete una pasta omogenea che dovrete passare allo schiacciapatate. Fate ricadere su un piatto il riccioli di castagna avendo cura di formare una piramide che sarà il vostro monte

Ora non vi resta che ricoprire il tutto con la panna montata precedentemente zuccherata.

Per ricoprire il monte di panna potete aiutarvi con una spatola o con il "leccapadella"

Se avete dei piccoli cuochi in casa coinvolgeteli nella preparazione sarà per loro molto divertente e gratificante contribuire alla preparazione del Dolce Montebianco,

Potete anche utilizzare la pasta di castagne come fosse plastilina e fare creare ai bambini statuine o animaletti.

La parte più divertente è sicuramente quella del ricoprire il tutto con la panna montata che potete preparare e mettere in un sac a poche magari fatto semplicemente arrotolando della carta da forno, oppure se preferite le bombolette in commercio con la panna giù montata e pronta da spruzzare saranno sicuramente apprezzate dai bambini.

Recuperare questa ricetta del passato è utile anche dal punto di vista nutrizionale, le castagne sono ricche di vitamine e di sali minerali preziosi.

Il Dolce Montebianco puo' essere gustato anche dai celiaci.

Esistono mille modi per guarnire, decorare o presentare il Dolce Montebianco dovete solo permettere alla vostra fantasia di sbizzarrirsi.

Altro grande vantaggio del dolce Montebianco è che è impossibile "sbagliarlo" :)


Read More
Published 10:36 by with 0 comment

Riciclo in cucina: il Pancotto

Il Pancotto mi fa tornare bambina. 
Ricordo ancora la grande pentola che sobbolliva piano sulla cucina economica, riesco ancora a sentire il profumo.
Il Pancotto fa parte di quelle vecchie e sane ricette ormai dimenticate che in questo Blog troveranno spazio a volontà!
Ho voluto cominciare da qui dal riciclo del pane raffermo per invitare tutti a riflettere sui tanti gesti spreconi che si commettono quotidianamente.

Read More
Published 14:53 by with 0 comment

Spuntini e Merende per bambini da portare a scuola

Buono, sano, fantasioso e divertente queste le caratteristiche principali che deve avere lo spuntino o merenda da consumare a scuola nell'intervallo.

Tante volte noi mamme ci chiediamo quale sia la scelta più corretta e spesso siamo abbastanza ripetitive nella scelta dello spuntino.

Un po' di fantasia e piccoli contenitori ermetici sono indispensabili per preparare golose merende, sempre diverse e gustose.

Vediamo insieme quali possono essere le soluzioni più facili e salutari da inserire nello zaino dei nostri bambini
Read More
Published 00:59 by with 0 comment

Farfalle di carta riciclata

Ho voluto provare a trasformare la carta delle riviste in leggiadre Farfalle e direi che il risultato è assolutamente incoraggiante, un riciclo perfetto!
Farfalle realizzate con la carta patinata delle riviste: La carta patinata delle riviste è un materiale duttile, facilmente reperibile che si presta a splendide realizzazioni.
Per fare queste belle Farfalle di carta vi serviranno poche cose: pagine colorate di una rivista, forbici, filo di ferro sottile e un po' di pazienza.
Prendete da una rivista due pagine molto colorate e rifilate con le forbici gli eventuali bordi frastagliati.

Read More
Published 00:56 by with 0 comment

Riciclare la carta: L'origami della Gru

Riciclare la carta: L'origami della Gru

Di solito prima scrivo i post e poi ci aggiungo le foto. Questa volta invece ho fatto l'esatto contrario, colpa della bellezza di questa sfera coperta di Gru bene auguranti e multicolori realizzate con carta riciclata.

Lo sapevate che l' Origami della Gru in Giappone ha un significato profondo? Eccovi il perchè!
Ero molto piccola quando, per la prima volta, sentii parlare a scuola dell'esplosione della bomba atomica. Mi sembrò una follia inconcepibile e quel racconto per giorni turbò i miei sonni.

Read More