Published 20:14 by with 1 comment

PRODUCI IN CASA YOGURT, BURRO E RICOTTA BIOLOGICI

il vasetto pinguino

Tutti conosciamo lo Yogurt lo troviamo in tantissime varietà nel banco frigo del supermercato ma forse non tutti sanno (anche io l'ho scoperto recentemente) che non tutti gli Yogurt sono uguali.

E già proprio così!
lo Yogurt è sicuramente un alimento salutare: è un'eccellente fonte di calcio e proteine, ha un buon valore nutritivo, regola efficacemente le funzioni intestinali grazie all'alto contenuto di vitamina B e i fermenti lattici in esso contenuti esercitano una salutare azione antiinfettiva e antitossica e in più aiutano il riequilibrio della flora batterica e potenziano efficacemente il sistema immunitario.

Ma perchè lo Yogurt possa svolgere la sua indubbia azione benefica deve essere assolutamente fresco e deve contenere una buona quantità di fermenti lattici vivi.

La legge italiana impone standard qualitativi che possano garantire al consumatore l'acquisto di un valido prodotto naturale ricco di milioni di fermenti lattici vivi.

La scelta migliore da fare è prediligere lo Yogurt bianco naturale nella produzione del quale non possono essere impiegati addensanti, gelificanti o stabilizzanti. 
Esiste intero e magro, liquido e ottenuto con latte addizionato di crema di latte

Se preferite gli Yogurt con frutta sappiate che è consentita la presenza di acido sorbico, che è un conservante, ma non più di 0,2 grammi per ogni chilo;

In tutti gli Yogurt comunque secondo il Ministero della Salute il numero di fermenti lattici alla scadenza  deve essere almeno di un milione per grammo.

Ma per togliervi ogni cruccio eccovi la ricetta perfetta per farvelo da sole in casa.


Vi serviranno:

1 litro di latte intero
1 vasetto di yogurt bio al naturale da 125 cl freschissimo e senza zucchero
vasetti di vetro con tappo a vite tipo quelli della marmellata
1 capiente pentola d'acciaio che eviterà al latte che bolle di perdersi sul vostro fornello

Togliete dal frigo il latte e lo yogurt che dovranno assolutamente essere a temperatura ambiente.
Portate il latte a bollore e lasciatelo cuocere per 10 minuti a fuoco bassissimo.
Asportate la classica pellicina formatasi dopo l'ebollizione.
Lasciate raffreddare il composto e, quando avrà raggiunto la temperatura di 45°, aggiungete lo yogurt e mescolate con cura.

A questo punto potete o conservare il tutto in un thermos che manterrà la giusta temperatura oppure riempire i vasetti che conserverete avvolti in una coperta di lana e tenerli al caldo o vicino al radiatore o a una fonte di calore tipo il motore del frigo.

Aspettate 6 ore e il vostro Yogurt assolutamente freschissimo e bio sarà pronto per essere assaggiato.
Se avete seguito alla lettera le istruzioni avrete ottenuto un composto cremoso buono e poco acido che potrete conservare fino a 7 gg in frigio.

Aggiungetevi frutta frullata per ottenere un buonissimo Yogurt alla frutta che dolcificato con miete diventerà un perfetto e salutare spuntino spezzafame.


Il vasetto pinguino insieme ad altre creazioni fatte con i vasetti degli yogurt le trovate qui






PER IL BURRO

Mettete 1/4 DI LITRO DI PANNA LIQUIDA BIO, FRESCA E FREDDISSIMA nel frullatore.

Frullate per pochi minuti il tempo necessario perchè il grasso si divida dal siero.

Versate il burro in un colino eliminando il siero, sotto un getto di acqua fresca mescolando e pressando con cura fino a quando avrà perso tutto il liquido in eccesso

Il vostro burro è pronto per essere conservato in frigo.


PER LA RICOTTA

1/2 LITRO DI LATTE INTERO BIO
IL SUCCO DI MEZZO LIMONE
UN PIZZICO DI SALE

Versate gli ingredienti in un pentolino smaltato

Mettete a cuocere sul fuoco basso, prima di arrivare al bollore il liquido si coagulerà.

A questo punto toglietelo dal fuoco mettetelo in un luogo caldo coperto con una coperta di lana (va benissimo un vecchio maglione).

Aspettate 10-12 ore e colate il composto gettando via tutto il siero.

La vostra ricotta è pronta per essere mangiata1

Più fresca di così.......

1 commento:

  1. il formaggio si ottiene dal latte, la ricotta dal siero.

    RispondiElimina